Patata & Cipolla – Aggiornamento tecnico per la prossima campagna



Lo scorso 30 Novembre 2017 alle ore 15:00 presso la sede dell’AS.PRO.PAT. a Castelnuovo Scrivia si è tenuto il consueto appuntamento organizzato da SATA e CADIR LAB dal titolo: “Patata & Cipolla – Aggiornamento tecnico per la prossima campagna”.
I lavori sono stati aperti dal Dott. Agr. Alessandro Costanzo di SATA srl che ha focalizzato il suo intervento sulla situazione fitosanitaria e sui risultati della prova sperimentale varietale sulla cipolla dorata condotta nel 2017. La campagna 2017 è stata particolarmente anomala e caratterizzata da una forte contrazione delle precipitazioni; al 30 novembre 2017 sono caduti circa 485 mm con una riduzione di circa 150 mm rispetto alla piovosità media della zona. Oltre ai quantitativi ridotti, le precipitazioni sono state mal distribuite lungo l’anno, alternando periodi di pioggia intensa a lunghi periodi di siccità; le temperature sono state costantemente sopra la media storica. Le condizioni climatiche degli ultimi anni (inverni miti ed estati calde e secche) hanno favorito notevolmente alcune problematiche fitosanitarie in particolare: elateridi, cimici, tripidi e tignole. Più ridotte sono state le problematiche relative agli attacchi delle malattie fungine (in particolare peronospora) ma si riscontrano problemi crescenti per la fusariosi, alternaria e aspergillus. Molto importante rimane la prevenzione e il monitoraggio delle avversità attraverso accorgimenti agronomici, quali la corretta rotazione delle colture e l’impiego oculato e attento degli agrofarmaci. Successivamente sono stati presentati i risultati delle prove varietali della cipolla dorata, attività finanziata dall’azienda BVS- Takii. L’attività ha messo a confronto 7 ibridi di cipolla dorata a semina primaverile; i materiali in prova sono stati: Medusa F1, Teon-307 F1, Vuelta F1 dell’azienda BVS-Takii e 4 varietà di confronto; su di esse sono stati raccolti dati relativi a caratteristiche vegetative, della qualità dei bulbi oltre che la produzione. Tutte le varietà testate hanno dimostrato un buon livello produttivo in particolare le 3 varietà testate di Takii-BVS (Medusa F1; Teon-307 F1; Vuelta F1) si sono dimostrate ottime per la produzione di bulbi di medie e grandi dimensioni (molto graditi anche all’industria).
A concludere la tematica trattata, l’intervento dell’azienda BVS-Takii che ha presentato il nuovo catalogo varietale illustrando le caratteristiche dei materiali con particolare attenzione alle varietà di cipolla dorata testate in precedenza da SATA srl. Il catalogo annovera oltre alle cipolle anche altre orticole come: zucche, sedani, ravanelli, cavoli e angurie oltre a un nutrito numero di portinnesti.
Il dott. Nicolò Frasso dell’azienda BELCHIM CROP PROTECTION ha contribuito all’interno della giornata con un esaustivo intervento dal titolo: “Come utilizzare correttamente i prodotti fitosanitari” sottolineando l’importanza di questi mezzi della produzione e come devono essere correttamente utilizzati e applicati. La normativa europea per la registrazione degli agrofarmaci è tra le più restrittive al mondo con una attenzione molto elevata sugli effetti diretti ed indiretti che queste sostanze hanno nei confronti dell’uomo, degli animali e dell’ambiente. Sono state ribadite e approfondite diverse tematiche tecniche e alcuni concetti chiave della lotta integrata, quali: alternanza dei meccanismi d’azione delle molecole, applicazione dei prodotti in miscela in ottica di strategie anti-resistenza, non applicare mai i prodotti sotto dose e seguire le indicazioni di etichetta e dei bollettini di lotta integrata. Sono stati presentati anche i risultati di alcune prove sperimentali condotte in collaborazione con SATA srl sulla difesa antiperonosporica della cipolla in cui è stato introdotto nella strategia di difesa il prodotto VALIS M (Valifenalate 6% + Mancozeb 60%) di BELCHIM CROP PROTECTION che ha garantito un ottimo contenimento della malattia rispetto al testimone non trattato.
L’appuntamento si è concluso con un intervento di carattere tecnico sulla coltivazione della patata dell’azienda PIZZOLI spa rappresentata dal Dott. Agr. Cristian Nunzi e dal Dott. Agr. Mirco Mezzetti. L’azienda Pizzoli, presente sul mercato dal 1926 attraverso due divisioni aziendali (divisione seme e divisione R&S), sta sviluppando esperienze di campo volte all’individuazione di varietà di patate che si adattano agli ambienti produttivi italiani e alla messa a punto di tecniche di produzione innovative che garantiscono una produzione elevata e di qualità. In particolare sono state presentate alcune varietà di patate come: Orchestra (ciclo medio molto produttiva, buona, conservabile), Sunita (precoce, sapore eccezionale, conservabile) e Primabelle (precoce, buccia molto bella, molto produttiva, tenuta al germogliamento). Per le esperienze di coltivazione sembrerebbe che l’impiego dell’ala gocciolante interrata sul colmo di semina sia la tecnica che consente di produrre quantità e qualità.
Durante la discussione è emerso come i costi di produzione siano un aspetto fondamentale da tenere ben presente, ma che la produzione deve garantire un prodotto sano, bello e gustoso per il mercato, cercando quindi il giusto equilibrio tra i diversi fattori produttivi.