Rischio microbiologico e criteri microbiologici: il caso dell’ortofrutta fresca



Il consumatore è sempre più attento alla qualità dei prodotti che acquista. La sicurezza è, addirittura, considerata un pre-requisito. Tuttavia garantire prodotti sicuri non è scontato, specie se si tratta di alimenti d’origine vegetale. Nello specifico, uno dei problemi principali riguarda il rischio derivante da contaminazioni microbiologiche.
Entra allora in gioco SATA, organizzando, presso la propria sede di Quargnento (AL), un evento formativo in due giornate, per fare chiarezza sui principali pericoli di natura biologica sugli alimenti di origine non animale, con un focus sull’ortofrutta fresca, e sulle possibili misure di prevenzione e normativa di riferimento per i criteri microbiologici (Reg.CE 2073/2005 e successivi aggiornamenti).
Venerdì 11 maggio 2018 la data del primo incontro, mentre il secondo si terrà il 18 maggio 2018. A breve seguiranno maggiori dettagli.